Anteas
Un Natale, quello appena trascorso, ricco di eventi per Anteas

07/01/2019

Abruzzo - Area Stampa - Calabria - Emilia Romagna - Marche - Puglia - Toscana

Un Natale, quello appena trascorso, ricco di eventi per Anteas

Queste feste appena trascorse sono state per Anteas ricche di eventi e iniziative territoriali, qui ve ne riportiamo alcune.

A Barletta, come ogni anno, i volontari di Anteas hanno consegnato nel periodo natalizio doni ai piccoli degenti ospitati nel reparto pediatrico dell'ospedale Dimiccoli. Un gruppo di giovani cantori della chiesa di Santa Lucia guidati da don Vito ha allietato l'evento.

A Carrara dal 17 al 21 dicembre la Scuola Media “Carducci” dell'Istituto Comprensivo Carrara e Paesi a monte ha progettato una settimana incentrata sul tema del volontariato lanciando l'idea di un censimento di tutte le associazioni presenti nel comune di Carrara.

Un primo obiettivo è quello di restituire a fine iniziativa una mappa ragionata del volontariato nel comune. La finalità dl progetto è quella di sviluppare negli studenti atteggiamenti ispirati all'empatia e alla solidarietà. Alcune associazioni sono state invitate a scuola a parlare della loro attività, ma anche della motivazione che spinge il volontario a donare gratuitamente parte del proprio tempo.

Tra le associazioni che hanno partecipato c'era anche l'Anteas provinciale di Massa Carrara che la mattina di martedì 18 dicembre, di fronte a 40 studenti particolarmente attenti e alle insegnanti, ha spiegato l'acronimo, soffermandosi in particolare sulle parole “attiva” e “solidarietà”, e raccontando il progetto territoriale “Assistenza domiciliare leggere” e il servizio “Nonni vigili”. Ha analizzato le motivazioni che spingono la gente a svolgere attività di volontariato, senza compensi, ma con il ritorno in termini di soddisfazione morale ed arricchimento interiore, per aver aiutato persone in difficoltà e bisognose di aiuto, nonché per aver offerto servizi alla collettività.

Un incontro davvero proficuo e stimolante sia per i volontari che per gli studenti.

Altra iniziativa degna di nota è la “II Festa del Pensionato” organizzata da Anteas Teatina in collaborazione con la SST FNP CISL di Chieti e relativo Coordinamento Donne il 19 dicembre 2018 ad Ortona. Dopo la Messa, i partecipanti hanno trascorso un pomeriggio all'insegna della spensieratezza e dell'allegria con musiche e tombolate senza rinunciare a momenti di riflessione e approfondimenti.

Il progetto rivolto a tutte le Rls del territorio di Chieti, ha avuto come obiettivo principale la socializzazione dei componenti dei rispettivi direttivi al fine di creare una squadra coesa e integrata per realizzare al meglio le iniziative da programmare, ma più di ogni altra cosa ha avuto la finalità principale di incentivare la socializzazione degli iscritti e non, al fine di combattere l'isolamento e la solitudine. La vicinanza con i propri simili, l'inclusione in un gruppo sono fattori che aumentano l'autostima dell'anziano e contribuiscono al suo benessere psico-fisico.

I partecipanti alla fine della festa si sono dati appuntamento alla “III Festa del Pensionato” che il prossimo anno si terrà a San Giovanni Teatino.

A Pescara è stato avviato un progetto per le case di riposo.

ANTEAS Pescara, in collaborazione con FNP Cisl coordinamento Territoriale di Pescara e Coro “Argento Vivo” dell'Associazione Cultura e Terza Età di Pescara, ha avviato  un progetto di intrattenimento degli anziani ospiti di alcune case di riposo della provincia per il periodo natalizio.

Durante il mese di dicembre 2018, nei giorni di giovedì e domenica (ad esclusione dei giorni 8 e 23), nelle case di riposo di Città Sant'Angelo (Fraternità Magistrale e Villa Eden) Pescara (Centro Nazareth), Torre de' Passeri (Fondazione Paolo VI) e Serramonacesca (Abruzzo Anziani) sono stati organizzati ed effettuati intrattenimenti canori con il Coro “Argento Vivo” e con la distribuzione di dolci e panettoni.

Grande è stata la partecipazione degli ospiti delle case di riposo e dei loro familiari

 

Lo scorso 3 gennaio nella località Cappella di Cirò, in provincia di Crotone, Anteas in collaborazione con Airc, Comune di Cirò, Associazione “Le Quattro Porte”, Associazione musicale “Antonio Vivaldi” e con la scuola di danza Sybaris, ha organizzato il Galà di Beneficienza sullo spettacolo teatrale di Luc Plamondon, “Notre Dame de Paris” con la regia di Marco Silani, presso il Teatro Filotette.

L'intero ricavato dello spettacolo è stato devoluto all'Airc.

Mentre il 5 gennaio 2019 a Macerata, le Antenne sociali maceratesi hanno organizzato una tombolata con premi e merenda nei locali della parrocchia di Collevario, ospitati dal parroco, insieme a giovani coppie, bambini e anziani. Il gradimento è stato alto. Una buona occasione per conoscersi e divertirsi insieme. L'arrivo delle befane ed il canto della "Pasquella" hanno completato il pomeriggio in allegria.

Segnaliamo anche un appuntamento di Anteas Reggio Emilia con il Circolo di cultura “G. Toniolo” per il prossimo 18 gennaio alle 21 a Bosco di Scandiano, dal titolo “Conversazione sulla Natività del N.S. Gesù Cristo”.

L'evento, introdotto dalla Professoressa Tartaglione, si basa sulla proiezione di un carnet  selezionato di immagini che narrano,  attraverso i secoli,  la interpretazione da parte di grandi pittori  del mistero della Natività. Una prima parte riguarda l'Annunciazione  con opere di Leonardo, Beato Angelico, Botticelli ed altri, poi a partire dal III secolo, da un affresco sulla natività  ritrovato nelle catacombe di Priscilla a Roma, alle opere di Giotto, Ghirlandaio, Correggio, Caravaggio.

La storia di questi quadri, la loro committenza, l'ispirazione culturale e spirituale dell' autore, la collocazione dei Musei o delle Raccolte dove sono esposti sono accompagnate da tutte le informazioni storico artistiche che rendono leggibile in forma particolareggiata i vari dipinti.

Dalla natività si passa, infine, all'Adorazione dei Magi a partire dai mosaici di Ravenna e  di Santa Maria in Trastevere a Roma fino a Chagall e Kandinskij. Il percorso è intervallato dalla lettura di brani di poesie di D'Annunzio, Saba, Ungaretti, e di altri poeti, interpretati da Oriella Bianchini.

La  “Conversazione sulla Natività”  offre  una felice occasione per una rivisitazione culturale e artistica della nascita di Gesù, ma desidera anche  sensibilizzare coloro che hanno partecipato, e parteciperanno, come ci si augura,  in futuro,  ad un progetto  di assistenza sanitaria e di aiuto missionario di due medici reggiani,  la Dott.ssa Elisabetta Bertoldi, medico ortopedico  presso l'Arcispedale S. Maria Nuova di Reggio e il marito Dott. Paolo Valentino , chirurgo ortopedico. Un progetto che stanno sviluppando da più di 10 anni in Congo in collaborazione con la Caritas locale e le missioni francesi.

Per tutte le informazioni potete scrivere a fr_bertoldi@yahoo.it o chiamare il numero 3479191299.


Torna alle news
HOME   AREA RISERVATA   POLICY    W3C HTML5   CSS3