La nostra Mission

 ANTEAS  - LA NOSTRA MISSION

ANTEAS
LA NOSTRA MISSION

Ascolto, solidarietà, disponibilità, creatività, passione.

Sono tante le parole che possono identificare la nostra associazione che, negli anni, si è caratterizzata per una diffusa capacità di “andare incontro” alle persone e alle loro esigenze o bisogni.

Uno stile, quello di Anteas, dove prevalgono le relazioni reciproche, il costruire insieme. Uno stile dove il “centro” è là e solo là dove si svolgono le attività.

LA MISSIONE DI ANTEAS IN QUATTRO PUNTI

INCENTIVARE IL VOLONTARIATO

INCENTIVARE IL VOLONTARIATO

Vogliamo accrescere la disponibilità delle persone a dedicarsi all’altro, intervenendo positivamente sulla comunità attraverso attività che promuovano l’alto valore sociale del volontariato.

SOSTENERE LE ASSOCIAZIONI

SOSTENERE LE ASSOCIAZIONI

Vogliamo svolgere un’efficace rappresentanza delle nostre associazioni affiliate, sostenendole, rafforzandole, accompagnandole nei processi di cambiamento e favorendo la partecipazione dei soci.

FARE INNOVAZIONE

FARE INNOVAZIONE

Vogliamo diversificare le nostre attività, i servizi erogati e la nostra progettualità così da riuscire a identificare nuovi bisogni sociali e impegnarci a sostenere nuovi destinatari.

FARE RETE

FARE RETE

Vogliamo consolidare e attivare relazioni autentiche incentrate sulla fiducia e caratterizzate da un approccio sinergico volto alla condivisione delle esperienze per favorire migliori traguardi sociali per le comunità.

#facciadaanteas
TESTIMONIANZE DAI TERRITORI ANTEAS

 #facciadaanteas Liliana Guarino
"Buongiorno a tutti! Il mio nome è Liliana e sono una volontaria di Anteas Basilicata. Ho lavorato nella Pubblica Amministrazione e da circa 2 anni collaboro con l'associazione. Posso dire che entrare in Anteas è stato per me praticamente consequenziale dopo che per 40 anni, in CISL, mi sono impegnata per la difesa dei diritti delle donne lavoratrici. Contribuire a tutelare i più fragili, prospettando anche per loro quelle opportunità che sono normali per altri: è proprio questa, in effetti, la leva interiore che mi ha portata qui, assieme a voi. Di attività ne seguo tante, ora più operative e ora più progettuali, ma devo dire che non risento di particolari fatiche: penso che il segreto sia quello di lavorare in squadra dove la responsabilità, i successi e anche gli insuccessi sono sempre condivisi. La mia più grande soddisfazione è vedere che,durante nostre iniziative, generazioni diverse trovano soddisfazione nel "fare insieme"; da qui, il mio sogno nel cassetto: riuscire a dedicarmi di più agli anziani, organizzando per il loro tempo libero esperienze originali e creative".
Liliana Guarino - Anteas Basilicata
 #facciadaanteas Giuseppe Di Sarno
"Buongiorno a tutti. Io sono Giuseppe. Prima della pensione facevo l'impiegato, poi, nel 2012, sono entrato in Anteas. Anzi...ecco, posso dire, con un pizzico d'orgoglio, che ho contribuito in prima persona a fondare l'Anteas di Poggiomarino di cui oggi sono Presidente. Per la verità, ho conosciuto il mondo delle associazioni quando facevo l'assessore comunale alle politiche sociali, qui a Poggiomarino: un'esperienza che mi ha insegnato il ruolo cruciale che le organizzazioni del terzo settore ricoprono all'interno di una comunità e così, appena avuta l'occasione, ho deciso di impegnarmi in prima persona. In Anteas mi occupo di diverse mansioni: dallo sportello di ascolto aperto a suo tempo con Antenne Sociali, all'organizzazione di gite per i soci alla scoperta del nostro bel territorio, alla promozione di tante piccole attività per favorire la socializzazione. Il mio sogno nel cassetto è poter attivare un taxi solidale dedicato al trasporto gratuito, per visite mediche o altre necessità, a favore di coloro che non possono muoversi autonomamente dalle proprie abitazioni. Creare occasioni di svago per le persone anziane che sono spesso quelle più sole, fragili e disagiate, credetemi, mi da una grande, grandissima gioia".
Giuseppe Di Sarno - Anteas Poggiomarino (NA)
 #facciadaanteas Tiziana Bagalini
"Buongiorno amici, mi chiamo Tiziana e sono la Presidente di Anteas San Benedetto del Tronto. Ho lavorato in banca per una vita, poi, tramite il sindacato, ho conosciuto Anteas dove sono entrata 6 anni fa: un colpo di fulmine! Difficile riassumere tutto quello che facciamo in associazione e allora cito le attività che mi stanno più a cuore come le antenne sociali, per intercettare i disagi sociali più silenziosi e intervenire tempestivamente e i pomeriggi al Centro Primavera, una casa di riposo dove cerchiamo di portare qualche momento di spensieratezza agli anziani ospiti. Ah dimenticavo: il "Knit caffè", ovvero i nostri appuntamenti al "solito" bar con lana, cotone e ferri per laboratori di tricot e uncinetto all'insegna dello stare insieme in serenità. Un ricordo che mi emoziona? Senza dubbio quando abbiamo preparato, con un gruppo di volontarie, i corredini per neonati per poi donarli a mamme in difficoltà. Scorrevano lacrime di gioia: che momento indimenticabile! Se poi posso sognare...ecco vorrei una sede tutta per noi dove poter ulteriormente ampliare le nostre attività e trascorrere tanto buon tempo in compagnia".
Tiziana Bagalini - Anteas San Benedetto del Tronto (AP)
 #facciadaanteas Luciana Nonis
"Buongiorno a tutti. Mi chiamo Luciana e sono una volontaria di Anteas San Donà di Piave. Sono in associazione da 10 anni ormai: un traguardo naturale per me, dopo un'esperienza sindacale che mi ha consentito di mettere in pratica la mia predisposizione al "dare assistenza" alle persone. Il volontariato mi offre la possibilità di entrare in contatto con storie di fragilità che io ascolto, provando a restituire vicinanza e sollievo, come posso. Ma c'è anche la parte dedicata allo svago: ho acquisito una certa esperienza come capogruppo nelle uscite culturali che organizziamo per i soci! Il mio ricordo più bello? Sono ricordi quotidiani, tutte le volte che ti accorgi che una persona ti aspetta, che sei la sua occasione per uscire di casa e non restare sola e inattiva a fare brutti pensieri. Di sogni nel cassetto ne ho ben due: avere più tempo da dedicare agli altri e poi, un domani, poter passare il testimone e sapere che il volontariato continuerà, dando vita a occasioni sempre più numerose di solidarietà".
Luciana Nonis - Anteas Donà di Piave
 #facciadaanteas Francesco Carta
"Buongiorno a tutti. Sono Francesco e prima di tutto vi porto i saluti della mia Sardegna. Sono stato Segretario Generale della Flaei, la categoria sindacale degli elettrici e, proprio tramite il sindacato, ho conosciuto Anteas. Sono 6 anni che ne faccio parte e attualmente sono Presidente di Anteas Cagliari oltre che Vice Presidente di Anteas Sardegna. In associazione mi occupo di diverse mansioni: le relazioni con Istituzioni e le altre organizzazioni del terzo settore, il coordinamento della progettazione e la raccolta fondi. Ed è proprio la raccolta fondi l'attività più faticosa: non è facile superare egoismi e indifferenza! Il mio ricordo più bello, almeno in tempi recenti, è un'escursione al Parco del Molentargius per ammirare i fenicotteri dove, insieme con un'associazione locale, abbiamo organizzato un confronto davvero vivace fra gli studenti del Liceo Pedagogico e un gruppo di ragazzi autistici: una grande emozione! Chiudo con il mio sogno nel cassetto: contribuire ad accrescere il numero delle persone consapevoli del fatto che il volontariato è un dono e non una donazione".
Francesco Carta - Anteas Sardegna
 #facciadaanteas Augusto Gambaretto
"Buongiorno a tutti. Mi chiamo Augusto e sono un dipendente comunale in pensione. Mi trovo in Anteas da 9 anni e oggi oltre che Presidente dell'associazione a S.Giovanni Ilarione, dove vivo, curo anche il coordinamento provinciale Anteas di Verona. Abbiamo un punto prelievi in cui i nostri volontari supportano personale specializzato: io sono presente il martedì e il giovedì - e, per dirla tutta, ho coinvolto anche mia moglie! Inoltre, in collaborazione col Comune, gestiamo l'Università del tempo libero. Almeno due giorni alla settimana mi incontro in sede con i miei..."diversamente giovani": è bello stare insieme, confrontarci sulle esigenze dell'associazione, condividere nuovi progetti, ma, non lo nego, è anche una fatica perché mica è semplice trovare una mediazione fra tante idee diverse! Sulla mia più grande soddisfazione non ho dubbi: essere riusciti, dopo un gran lavoro, a realizzare una pista da ballo, esaudendo il desiderio di tanti soci. E sapete, verso fine agosto, quando sospendiamo le attività, trovare le persone che domandano quando riapriamo la sede perché senza di noi sono sole o si annoiano, ecco, è lì che ti accorgi che stai facendo bene".
Augusto Gambaretto - Anteas San Giovanni Ilarione (VT)
 #facciadaanteas Giuliana Novello
"Buongiorno amici! Io sono Giuliana e lui è Jazz, il cucciolo che ho appena adottato! Simpatico vero? Sono nata al mare, ma oggi vivo tra le montagne innevate della Valle d'Aosta. Prima di andare in pensione ho lavorato nel comparto elettrico dove mi sono occupata di economato, appalti, contenzioso e assicurazioni. I miei amici dicono che i miei pregi sono anche i miei difetti: non riesco mai a dire di no e voglio fare sempre tutto e subito; da questo, forse, dipende il fatto che ho tanti hobby: lettura, scrittura, pittura, bricolage. Passioni che cerco di tradurre anche in iniziative associative nel mio ruolo di Presidente regionale di Anteas, L'aspetto che mi da più soddisfazione, ma che rappresenta anche la maggiore fatica, è il "fare rete": perchè in Valle d'Aosta il territorio montuoso, come potete immaginare, complica un po' le cose. Il ricordo più bello? I sorrisi che accompagnano i "grazie" delle persone cui portiamo un po' di sollievo o alle quali regaliamo un momento di serenità. Svelo volentieri anche il mio sogno nel cassetto: coinvolgere sempre più persone nelle nostre attività benefiche, ad ogni livello, attivando processi virtuosi"
Giuliana Novello - Anteas Valle D'Aosta
 #facciadaanteas Sofia Martinico
"Buongiorno amici! Sono Stefania, insegnante di scuola secondaria di primo grado (scuole medie per capirci). Da tre anni faccio volontariato in Anteas La Spezia: sono arrivata qui grazie al progetto "Arte e solidarietà tra le generazioni" e, inutile dirlo, non me ne sono più andata. In Associazione svolgo diverse mansioni: coordino il centro anziani, promuovo e organizzo percorsi d'arte e seguo anche i canali social. La mia attività preferita? Senza dubbio quella legata ai percorsi d'arte, perché l'arte è la mia passione e perché, ecco, io stessa mi dedico a pittura e scultura! Anzi, sapete qual'è il ricordo che ho più bello in assoluto? Eravamo a Riccione per l'Assemblea Nazionale di Anteas e la Presidente Sofia Rosso volle per il suo ufficio a Roma un quadro sulla fiducia che avevo realizzato proprio allora in estemporanea!
Potete, a questo punto, indovinare il mio sogno nel cassetto: aggregare quanti più artisti possibile e consolidare Anteas come luogo in cui solidarietà, armonia e benessere possano stare assieme".

Stefania Martinico - Anteas La Spezia
 #facciadaanteas Nicola Pica
"Eccomi. Mi presento: sono Nicola da Potenza. Ho alle spalle una lunga militanza nel sindacato, funzione pubblica precisamente, e oggi sono il Presidente di Anteas Basilicata: ne sono orgogliosissimo! Mi piace essere un Presidente tutto fare e, assieme ai colleghi, provare a realizzare progetti e nuove iniziative superando ostacoli e difficoltà operative. Ho un vanto, sì: quello di aver contribuito a istituire un ambulatorio medico con vari medici specialisti volontari che visitano gratuitamente persone in difficoltà. E vorrei anche potenziare questa vicinanza dell'associazione ai più fragili, aprendo uno sportello di consulenza per offrire sostegno a famiglie con disagio sociale, economico o psicologico. Non so voi, ma per me l'amore per il prossimo e in particolare per i più deboli è un carburante fenomenale!".
Nicola Pica - Anteas Basilicata
 #facciadaanteas Jindra Rubasova
"Buongiorno! Io sono Jindra, infermiera caposala in pensione. Sì, lo so, il mio nome è strano: è che vengo dalla ex Cecoslovacchia anche se oramai sono una cremonese a tutti gli effetti! In Anteas entro nel 2010, dopo averla conosciuta e apprezzata durante la mia esperienza sindacale, e oggi sono la Presidente di Anteas Cremona. Mi occupo di diverse attività per l'associazione: dai rapporti con gli Enti Locali, alle relazioni con le altre organizzazioni di volontariato del territorio, al contatto continuo con i soci. E, anche per me, è proprio l'incontro, il confronto, il rapporto con le persone l'esperienza che mi procura maggiore soddisfazione oltre a darmi la motivazione necessaria per superare grandi e piccole difficoltà quotidiane Il ricordo più bello? Ne ho tanti in verità, ma voglio ricordare il successo del progetto VOLTI che ha coinvolto numerosi giovani nella promozione del volontariato tanto che addirittura la Consulta degli studenti intende portare avanti il progetto anche dopo il suo termine formale. Anteas e giovani è un binomio vincente!".
Jindra Rubasova - Anteas Cremona
 #facciadaanteas ARISTIDE
"Ciao, mi chiamo Aristide. Sono un impiegato in pensione e da quasi 10 anni faccio volontariato in Anteas Campolongo Maggiore - VE. Mi occupo soprattutto di segreteria, valorizzando la mia esperienza lavorativa. E mi piace talmente tanto farlo che vado in sede anche il sabato! La più grande soddisfazione? Senz'altro la gratitudine da parte dei soci! Se ho un sogno nel cassetto? Si, veder crescere sempre di più l'associazione!”
Aristide Sartori - Anteas Campolongo Maggiore (VE)
 #facciadaanteas elvira
"Ciao, mi chiamo Elvira. Sono una casalinga e alla fine degli anni '90 una mia amica mi ha fatto conoscere Anteas: non ne sono più uscita. Oggi sono la Presidente di Anteas Taranto. Mi occupo di relazioni istituzionali, ma seguo anche la programmazione delle tante attività organizzate dalla nostra sede oltre a coordinare e affiancare i volontari. Gli adempimenti burocratici ammetto che sono per me una vera fatica, però le mattinate trascorse con gli anziani nelle case di riposo dove li coinvolgiamo in canti e balli...ecco, quella gioia, quei sorrisi, mi ripagano di tutto! Il mio sogno nel cassetto? Riuscire a comunicare l'importanza che nella vita di ciascuno di noi ricoprono i bisogni spirituali oltre a quelli materiali e, di conseguenza, poter dedicare più tempo alla cura dei rapporti umani".
Elvira Mazza - Anteas Taranto
 #facciadaanteas luciano
"Eccomi. Mi chiamo Luciano. Ho lavorato 35 anni per un operatore telefonico. Il volontariato è sempre stato presente nella mia vita poi, nel 2011, sono entrato in Anteas. Mi occupo dello sportello sociale e organizzo visite culturali alla scoperta del territorio: un'occasione ideale per passare buon tempo insieme. Oggi sono Presidente di Anteas Trivento, un delizioso comune in provincia di Campobasso. Il mio sogno nel cassetto? Che ci siano sempre più volontari perché fare volontariato è bellissimo! Se poi siete curiosi di sapere quale sia la cosa che apprezzo di più in questa mia esperienza associativa ebbene, è semplice: il sorriso delle persone felici di averci incontrati".
Luciano Mancinella - Anteas Trivento (CB)
 #facciadaanteas Alessandra
"Buongiorno. Oggi tocca a me. Il mio nome è Alessandra e sono un responsabile amministrativo: sì, insomma, mi occupo di quelle cose un po' noiosette come i conti e le procedure. In Anteas arrivo nel 2017: anche qui, guarda caso, seguo, insieme con lo staff; gli aspetti amministrativi e gestionali, ma curo anche la comunicazione - e, ve lo confesso, è proprio questa l'attività che mi piace di più!
Dimenticavo: l'anno scorso sono stata eletta Vice Presidente di Anteas Sardegna, incarico che svolgo con passione e soprattutto con un grande sogno nel cassetto quello di far crescere sempre di più l'associazione in questa nostra stupenda isola, con una bella organizzazione giovanile e dinamica".

Alessandra Franceschini - Anteas Sardegna
 #facciadaanteas Alessandro
"Buongiorno, è il mio turno oggi! Mi chiamo Alessandro e sono in Anteas dal 2017, 13 settembre per la precisione. Inizialmente sono stato selezionato dalla Regione Campania, per la categoria disabili, per un tirocinio formativo di un anno e oggi sono tirocinante presso Anteas Napoli. Come prima cosa mi sono occupato del rinnovo del sito web ( eh si, me la cavo piuttosto bene con l'informatica) e successivamente ho iniziato a svolgere diverse attività come volontario, incentrate soprattutto sull'alfabetizzazione digitale. Mi piace davvero tanto il contatto con le persone durante i corsi e ancora di più sentirmi utile e apprezzato per il lavoro che svolgo. Il mio sogno nel cassetto? Vi sembrerà egoistico, ma è quello di continuare a collaborare con questa Anteas. Tuttavia, ve lo dico in confidenza, il sogno più bello, in assoluto, è stato quello di sposare mia moglie!".
Alessandro del sordo - Anteas Campania
 #facciadaanteas Mauro
"Buongiorno e buon lunedì.Mi chiamo Mauro e sono in Anteas dal 2018. Prima della pensione ero segretario dei metalmeccanici della provincia di Cuneo: mi è sempre piaciuto relazionarmi con le persone e così entrare in associazione è stato un passaggio quasi naturale.La nostra sede ha una forte vocazione socio-assistenziale: ad esempio, abbiamo un ambulatorio aperto tutti i giorni dove offriamo servizi infermieristici di base. Ma devo dirvi che da quando sono Presidente di Anteas Cuneo, ho un'attenzione particolare per il coinvolgimento delle nuove generazioni. Mi piace confrontarmi con i più giovani su tanti temi diversi: sapete, ancora mi emoziono pensando alla giornata sull'ambiente che abbiamo organizzato all'istituto professionale di Mondovì: quanta partecipazione, quante domande, quanto entusiasmo! Cosa sogno? Il mio è un sogno semplice: un'associazione che sempre di più sia in grado di soddisfare i bisogni delle persone".
Mauro Cagno - Anteas Cuneo
 #facciadaanteas Gabriella
"Buongiorno amici, mi chiamo Gabriella e sono la Presidente di Anteas Frentana. Sono un'impiegata amministrativa e mi trovo in Anteas da 2 anni. Ci tengo però a precisare che non sono una matricola: è dall'età di 16 anni che frequento il mondo del volontariato! In associazione mi occupo di diverse cose: dalle incombenze burocratiche all'elaborazione di nuovi progetti di cui, spesso, curo anche lo svolgimento - che è poi la cosa che mi piace di più perchè è davvero bellissimo apprezzare i risultati concreti delle proprie fatiche! La mia più grande soddisfazione? Vedere che l'associazione, qui a Lanciano, sta crescendo: il mio termometro è la partecipazione e mi accorgo, giorno dopo giorno, che le persone che riusciamo a coinvolgere nelle nostre iniziative sono sempre più numerose. E se volete conoscere anche il mio sogno nel cassetto, ebbene è quello di avere una nuova sede, completamente nostra dove poter realizzare tutte quante le attività che ci vengono in mente!".
Gabriella Ferrante - Anteas Frentana (CH)

PARTNER ANTEAS

Fnp Cisl

ANTEAS ADERISCE A...


MEDIA PARTNER